Democrazia Ultra-Partecipativa

Il Comune di Ciminna, apre le porte per la terza volta a forme di democrazia diretta, al fine di utilizzare i fondi che la Regione Sicilia mette a disposizione dei singoli Comuni siciliani.

 

A differenza del passato è stata data la possibilità di votare anche attraverso lo strumento informatico per mezzo del sito web del Comune di Ciminna.
Da quello che leggiamo dall'albo pretorio, sarà il tavolo tecnico composto dal Responsabile Settore 1° Affari Generali, dal Responsabile Settore 4° LL.PP. e dal Responsabile Servizi Informatici a valutare ed assegnare i voti.
Una iniziativa lodevole per allargare la partecipazione al voto, che però, secondo il nostro punto di vista è carente in diversi punti.
Infatti, il voto elettronico così per come predisposto può essere inteso solo come sondaggio e non come vero e proprio voto.
Non abbiamo trovato nell'albo pretorio un documento che regolamenta le operazioni mediante le quali vengono disciplinate le modalità di votazione degli aventi diritto e l'identificazione dei cittadini che votano in forma digitale, situazione che di fatto renderebbe nulla qualsiasi votazione in quanto non vi è certezza dell'identità del cittadino votante.
Per ultimo, ma non meno importante, la mancanza di segretezza del voto che con le modalità previste consentirebbero al tavolo tecnico ed a tutti coloro che venissero in contatto con le schede votate, sia in forma tradizionale che in modalità informatica, di conoscere il voto e quindi l'orientamento di ciascun cittadino.
Ci auguriamo che l'amministrazione comunale attenta a queste tematiche, così per come auspicato nella recente campagna elettorale, possa rimediare a questa falla al fine di non perdere i finanziamenti in questione.

Rispondi

Campagna Generation Awake, piccole azioni per migliorare il nostro mondo

Seguici via Email

Inserisci il tuo indirizzo email e potrai seguire LiberaMente Ciminna ricevendo le notifiche di nuovi articoli direttamente nella tua email.

Archivio