Qual’è lo Stato della Protezione Civile a Ciminna???

Come anticipato qualche giorno fa sui Social, oggi pubblichiamo la lettera che abbiamo inoltrato al Sindaco ed all'Amministrazione Comunale tutta, per convocare un'Assemblea Cittadina, al fine di capire quale sia allo stato attuale la situazione della Protezione Civile nel Comune di Ciminna.


Naturalmente, la nostra iniziativa non è interessata esclusivamente alle recenti emergenze causate dagli incendi nelle campagne circostanti il nostro paese, ma  è interessata ad affrontare il problema nella sua interezza, perché riteniamo che la sicurezza delle nostra comunità non debba essere affidata all'improvvisazione ed alla buona volontà, ma frutto di prevenzione ed organizzazione.

 

"La comunità ciminnese, ciclicamente è esposta a situazioni emergenziali che proprio per la loro natura mettono a rischio l’incolumità della popolazione e del territorio.

Recentemente a causa di diversi incendi verificatisi nel nostro territorio, abbiamo potuto constatare che malgrado la buona volontà e l’abnegazione di tutti gli operatori istituzionali intervenuti, dei volontari della protezione civile e di tutti i liberi cittadini, è mancato un coordinamento di tutte le forze in campo dovuto proprio all'improvvisazione di chi ha dovuto operare in maniera emergenziale senza seguire quelle che dovrebbero essere le disposizioni impartite dal Piano di Protezione Civile in uso nel nostro Comune.

La mancanza di un C.O.C. (Centro Operativo Comunale) e di una apposita Sala Operativa per il coordinamento delle operazioni di soccorso, impediscono l’attuazione del metodo Augustus, proprio quello adottato nel nostro Comune, in cui è prevista la suddivisione dei compiti in funzioni, dove ogni componente della macchina dei soccorsi nell'attivazione del C.O.C. diventa un tassello indispensabile per l’attuazione dei soccorsi.

Scongiurando, naturalmente, ulteriori fenomeni emergenziali, riteniamo necessario che la nostra comunità venga dotata di una macchina dei soccorsi efficiente ed innovativa, capace di far fronte alle emergenze piccole e grandi nell'immediato, in attesa dei successivi soccorsi regionali e nazionali che purtroppo non potranno mai essere immediati a causa delle distanze dai centri di soccorso.

Alla luce di quanto sopra, riteniamo sia necessario almeno nell'immediato, convocare un’assemblea cittadina in cui vengano resi edotti i cittadini dello stato dell’arte della macchina dei soccorsi ciminnesi, nell'auspicio che nel breve periodo possano essere attivate tutte le funzioni previste dal Piano di Protezione Civile Comunale, con la partecipazione a tutti i bandi di finanziamento specifici per il settore della Protezione Civile.

La sicurezza della nostra comunità e del nostro territorio non possono essere considerate meno importanti di altre iniziative, se pur nobili.

Rimaniamo in attesa di un Vostro cortese riscontro alla presente, al fine di collaborare a tutte le iniziative che vogliate intraprendere per le problematiche da noi sollevate.

Con osservanza"

Rispondi

Campagna Generation Awake, piccole azioni per migliorare il nostro mondo

Seguici via Email

Inserisci il tuo indirizzo email e potrai seguire LiberaMente Ciminna ricevendo le notifiche di nuovi articoli direttamente nella tua email.

Archivio